Premier League, Haaland show: Leeds-Manchester City 1-3

Con una doppietta, il norvegese guida la squadra di Guardiola (1-3) e supera il genitore in quanto a gol segnati in Premier League. In gol anche Rodri e Stuijk

C’era solo una cosa di cui Alfie Haaland poteva ancora vantarsi con suo figlio Erling: segnare più di lui nella sua carriera in Premier League. A Leeds, città dove è nato, il ciclone dalla Norvegia toglie anche questa piccola soddisfazione al genitore, che era in tribuna ad applaudirlo, superandolo con una doppietta che è valsa al City il 3-1 buono al ritorno in secondo posto nella classifica a 5 punti dall’Arsenal. Haaland ci infila un altro record: è già a 20 gol in campionato in questa stagione in sole 14 partite, record di precocità. Come dire che il mese di pausa per i Mondiali, trascorso tra Manchester, Maldive e Italia, non gli ha tolto il vizio del gol. Il Leeds, che ne aveva segnati 11 nelle ultime 4 partite prima del Qatar, l’ha invece persa ma non certo per colpa di Willy Gnonto, titolare per la seconda partita di fila e il più attivo di lui in attacco.

PROTAGONISTI

Haaland è l’uomo copertina. Gioca con la voglia di spaccare il mondo, con la prima occasione dopo appena 40″. Va a secco nel primo tempo, ma trova il giusto connubio nella ripresa con Jack Grealish (due assist, ma anche tanti errori sottoporta) per la sua doppietta tra il 51′ e il 64′.E’ quello che era prima dell’intervallo: una macchina da gol, un attaccante che attira tutte le attenzioni dei difensori avversari.Splendida anche la partita di Kevin De Bruyne, il solito cervello dietro le azioni più pericolose del City Guardiola conferma la sua fiducia in Rico Lewis, che a 18 anni e 65 giorni diventa il più giovane titolare inglese del City in Premier League dal 2006. Dopo averlo fatto titolare nella Carabao Cup giovedì contro il Liverpool, Pep lo ha elogiato chiamandolo il migliore in campo, per la sua capacità di essere un terzino destro sulla carta ma un centrocampista in più nella realtà: per questo ha deciso di confermarlo, ottenendo un’altra buona prestazione.Liore del Leeds: Willy Gnonto.Anche se il gol che fa la f ultimo più interessante, dopo il 3-0 del City, è segnato da Struijk con un bel colpo di testa al 73′, il giovane azzurro è il più vivace dei suoi attaccanti, nonché il primo giocatore del Leeds a tirare verso la porta di Ederson quando la partita era già partito dal 32′. A Elland Road si sono innamorati di Gnonto, per la sua maturità, la sua intelligenza e il potenziale di un giocatore che continua a migliorare. Proprio quello di cui ha bisogno il Leeds. E al Ct della Nazionale Roberto Mancini, che non gli stacca gli occhi di dosso.

LA PARTITA

Il City ha impiegato tutto il tempo per sfondare l’attenta difesa del Leeds, passando solo nel primo tempo di recupero con Rodri, che raccoglie una respinta corta dell’ottimo Meslier fino a lì su tiro di Mahrez. A inizio ripresa scoppia il ciclone Haaland: al 51′ Grealish gli serve su un piatto d’argento il più facile dei suoi gol stagionali; al 64′ il norvegese segna una doppietta dopo un bel triangolo ancora con l’esterno sinistro con il numero 10 sulle spalle della maglia milanista del City, ispirata al Milan degli anni ’60. Sul 3-0, con la pancia piena di gol, i campioni d’Inghilterra si rilassano troppo e il Leeds prende coraggio. Gnonto sulla sinistra alza il ritmo, Struijk accorcia di testa al 73′ ei padroni di casa sfiorano in almeno due occasioni il gol che li avrebbe riportati in partita. Ma la festa è del Comune. E di Haaland, ovviamente.

MERCATO

Mentre Leeds e City erano in campo, il Liverpool ha ufficializzato l’arrivo di Cody Gakpo, primo grande successo del mercato invernale della Premier. “Penso che i Reds siano il club perfetto per me per dimostrare di cosa sono capace”, ha detto il 23enne olandese al sito web del suo nuovo club. per me è anche la situazione giusta per crescere, imparando dai tanti grandi giocatori che ci sono”. Il Liverpool ha pagato 42 milioni al Psv Eindhoven per il suo nuovo numero 18: il trasferimento sarà effettivo dal 1° gennaio, quando il mercato riaprirà ufficialmente, e Gakpo potrebbe debuttare in Premier League già dal 2° nel match di Brentford.

Leave a Comment